Un progetto integrato per un luogo di unione

Call for speaker 2019
Matteo Noto - Head of DDLab, Lombardini22

Lombardini22 ha progettato due ponti sul Naviglio Grande dopo aver vinto il concorso nel 2012 indetto da Metropolitana Milanese per conto di EXPO2015. I ponti sono progettati tramite l'editor di algoritmi Grasshopper e sono un esempio di progettazione avanzata tramite l'utilizzo di nuove tecnologie parametriche, che consentono il controllo e la generazioxne di forme complesse a seguito di regole geometriche e matematiche definite nell'algoritmo. La volotà è stata quella di creare un oggetto completo, riproducibile e adattabile non solo ai due casi oggetto d'intervento, ma, in futuro, proponibile anche in altre intersezioni. Il progetto riorganizza inoltre la pavimentazione a terra dell'intorno, eliminando le auto parcheggiate in modo più o meno ufficiale, e occupando parte della carreggiata fino ad una corretta distanza dai binari del tram. In questo modo, in occasione dei ponti, viene a crearsi una sorta di passeggiata, un'area pedonale protetta dal traffico urbana.