Robiglio Matteo

Interviene
Robiglio Matteo
Professore e architetto - Politecnico di Torino (Comitato Scientifico)

Architetto e dottore di ricerca in Architettura, è ordinario di Composizione Architettonica e Urbana al Politecnico di Torino, membro del Collegio di Dottorato in Architettura Storia e Progetto e Coordinatore del Collegio di Architettura, che riunisce i tre corsi di laurea magistrale e il corso di laurea triennale in Architettura. La sua ricerca e l'attività della sua società di progettazione TRA sono focalizzate sull'architettura di comunità, il riuso adattivo e la rigenerazione urbana, con progetti in Italia e all'estero. E' stato consulente dell'ANRU, agenzia nazionale francese per la rigenerazione urbana, ed è incaricato, con Isabelle Toussaint dall'Institut du Patrimoine Wallon, del riuso del complesso industriale ottocentesco della Grand Carrière Wincqz. Nel 2014 ha fondato la start-up innovativa a fini sociali Homers con l'obiettivo di promuovere interventi disintermediati di riuso di edifici abbandonati per comunità di abitazione. Homers è stata riconosciuta come spin-off del Politecnico di Torino, entrando a fa parte dell'incubatore di imprese I3P, ha vinto i contest Torino Social Innovation (2014) e Vodafone Think for Social (2015). È membro dei comitati scientifici di REbuild, del Piano Strategico dell'area metropolitana di Torino e del progetto di recupero dei Collegi Universitari di Giancarlo De Carlo a Urbino della Getty Foundation, e del Comitato per l'innovazione di IREN. Nel 2015 è stato Urban and regional studies Fellow del German Marshall Fund of the US con un progetto di ricerca sul riuso industriale nelle città americane.